Pasqua a Firenze 2013

- Firenze Viva

Pasqua a Firenze 2013

Per tutti coloro che intendono trascorrere un ponte pasquale all'insegna dell'arte e della cultura senza disdegnare l'aspetto storico della tradizione, e vogliono andare sul sicuro, la Culla del Rinascimento rappresenta senza ombra di dubbio una soluzione che non delude le aspettative. Firenze è una città in grado, come poche altre, di unire la grande cultura all'aspetto storico-rievocativo della tradizione.

Il Museo Nazionale Alinari della Fotografia presenta, dal 21/03/2013 fino al 23/06/2013, la mostra Joel-Peter Witkin. Il Maestro dei suoi Maestri, in collaborazione con la Galleria Baudoin Lebon, di Parigi. Una selezione di lavori che, fedeli al tema principale della ricerca fotografica di Witkin, esprimono l'inquietudine religiosa e la ricerca spirituale attraverso immagini corporee di gloria e miseria. Temi della mitologia occidentale rivisitati, reinterpretazioni dei più celebri capolavori della tradizione artistica europea e della canonica rappresentazione del corpo umano in cui non mancano citazioni formali, omaggi ai grandi nomi della storia della fotografia, da Muybridge a Rejlander, fino a Holland Day, fino a originali riproposizioni di alcuni temi propri della scultura greca e romana, dell’arte barocca, neoclassica e moderna, per una rappresentazione della nudità – assolutamente predominante nell'opera dell'artista – che esprime al contempo erotismo, sofferenza, deterioramento e morte.

Chi è in cerca di storie che sappiano collegare le festività pasquali con la tradizione da cui originano non dovrà assolutamente perdersi, per nessun motivo, lo Scoppio del Carro a Firenze. Una festa antica, che ha sempre richiamato a Firenze una gran folla di turisti e numerosi contadini delle campagne limitrofe, che giungevano in città sperando nel favore divino, rappresentato dal buon esisto della corsa della colombina sulla corda – che doveva svolgersi senza intoppi - al fine di ottenere un buon raccolto. Oggi i fuochi del carro non vengono più incendiati da una colomba, che a Firenze chiamano Colombina, ma da un razzo con le sembianze di un bianco piccione. La cerimonia religiosa che accompagna la festa ha conservato nel tempo il suo rituale, mantenedolo quasi immutato. La mattina di Pasqua il Carro, detto dai fiorentini “Brindellone”, trainato da buoi e scortato da musici e sbandieratori del calcio storico fiorentino, parte alla volta di pazza Duomo, dove avviene lo Scoppio.

Dopo la Pasqua c'è il Lunedì dell'Angelo, che a Firenze, più precisamente a Signa, vuol dire innanzitutto Festa della Beata Giovanna. Evento che rievoca l'annuale processione in onore della "Beata", istituita nell'anno 1385 in occasione della traslazione della Sua salma e promossa dalla "Venerabile Compagnia del Santissimo Sacramento e dello Spirito Santo".

Scegli online bed and breakfast, alberghi ed hotel a Firenze
con il nostro sistema di prenotazione online.
È facile, sicuro e veloce!

Approfondimenti
Chi Siamo | Servizio Informazioni | Mappa del Sito | Privacy Policy
italiano | english | deutsch | français | español | Japanize
Firenze